Tempi interessanti a Gorizia

Diari di una pandemia

Progetto dell’ICM-Istituto gli Incontri Culturali Mitteleuropei di Gorizia
A cura di Stella Marega

Please wait while flipbook is loading. For more related info, FAQs and issues please refer to DearFlip WordPress Flipbook Plugin Help documentation.

Una raccolta di testi e disegni elaborati dagli studenti delle scuole goriziane nell’ambito del progetto “Tempi interessanti a Gorizia: la città e la pandemia nelle opere di Giovanni Maria Marusig”, promosso da ICM – Istituto per gli Incontri Culturali Mitteleuropei di Gorizia e finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Lo spunto viene dalla figura dello storico, scrittore, poeta e illustratore goriziano Giovanni Maria Marusig (1641-1712), autore del cosiddetto “Diario della peste”, il cui titolo originale è Relatione del contaggio di Goritia, una cronaca in prosa, sonetti e disegni, dell’epidemia di peste che nel maggio 1682 colpì la città provocando oltre 500 morti.
Il progetto ICM ha inteso recuperare questo straordinario cronista locale – ancora fin troppo sottovalutato – sfruttando lo sfortunato parallelo tra il “tempo interessante” vissuto da Marusig e quello del COVID che sono stati chiamati a vivere gli studenti isontini, che lo hanno speso non senza sofferenze e privazioni.

Torna all'inizio
Translate »